Mon Carul

Mon Carul

Suor Maria: “Perché non ha mai più scritto un libro?”
Jep: “Cercavo la grande bellezza… Ma non l’ho trovata”
Suor Maria: “E sa perché io mangio solo radici?”
Jep: “No… No, perché?”
Suor Maria: “Perché le radici sono importanti…”

Dal film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino (2013)

Nel nostro dialetto, Montecalvo Versiggia è chiamato Mon Carul. Questo nome è composto da due sinonimi: la parola romana mons (monte) e car (termine con cui gli antichi Liguri chiamavano il monte). Stefano ha voluto creare un marchio dedicato ai vitigni autoctoni (croatina, barbera, uva rara, moradella) e a quelli alloctoni più diffusi (riesling renano, riesling italico, pinot nero). Un progetto di valorizzazione che si basa sul precetto della coltivazione in biologico, sull’utilizzo di energia da fonti rinnovabili e di pratiche a ridotto impatto ambientale. Dall’annata 2019 l’azienda ha ricevuto la certificazione biologica. L’ambizione per il futuro è di esaltare i nostri autoctoni, comprendendone appieno peculiarità e potenzialità, perché essi hanno radici profonde nel nostro passato.


 

Riesling Campo Dottore - Foto


Campo Dottore
Oltrepò Pavese Riesling
DOC

Vino bianco fermo. Solo acciaio.
Adatto all’invecchiamento.

Riesling Campo Dottore - Foto


Campo Dottore Riserva
Oltrepò Pavese Riesling
DOC

Vino bianco fermo. Solo acciaio.
Adatto all’invecchiamento.

Bonarda Vigiö - LaMossaPerfetta - Foto


Vigiö – LaMossaPerfetta
Bonarda dell’Oltrepò Pavese
DOC

Vino rosso vivace. Solo acciaio.
Da consumarsi giovane.

 

Pinot Nero Fioravanti - Foto


Fioravanti
Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese
DOC

Vino rosso fermo. Acciaio-legno.
Da consumarsi giovane.

Rosso Perorossino - Foto


Perorossino
Provincia di Pavia – Rosso
IGT

Vino rosso fermo. Acciaio-legno.
Adatto all’invecchiamento.

Sangue di Giuda Siliquastro - Foto


Siliquastro
Sangue di Giuda
dell’Oltrepò Pavese DOC

Vino rosso dolce vivace.
Da consumarsi giovane.


Prenota Online