Mon Carul

Mon Carul

Suor Maria: “Perché non ha mai più scritto un libro?”
Jep: “Cercavo la grande bellezza… Ma non l’ho trovata”
Suor Maria: “E sa perché io mangio solo radici?”
Jep: “No… No, perché?”
Suor Maria: “Perché le radici sono importanti…”

Dal film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino (2013)

Mon Carul è il termine dialettale che identifica il comune di Montecalvo Versiggia. Questa parola è composta da due sinonimi: la radice della parola romana mons (monte) e car (come gli antichi Liguri chiamavano il monte). Stefano ha voluto creare una linea di vini dedicata ai vitigni autoctoni (croatina, barbera, uva rara, moradella) e a quelli alloctoni più diffusi (riesling renano, riesling italico, pinot nero). Un progetto di valorizzazione che si basa sul precetto della coltivazione in biologico, con attenzione anche all’utilizzo di energia da fonti rinnovabili e pratiche a ridotto impatto ambientale. Con la vendemmia 2019 arriverà la certificazione ufficiale sia per le uve sia per i vini. L’ambizione per il futuro è quella di esaltare i nostri autoctoni comprendendone appieno potenzialità e peculiarità perche essi hanno radici profonde nel nostro passato…


 

Campo Dottore
Oltrepò Pavese Riesling
DOC

Vino bianco fermo. Solo acciaio.
Adatto all’invecchiamento

Campo Dottore Riserva
Oltrepò Pavese Riesling
DOC

Vino bianco fermo. Solo acciaio.
Adatto all’invecchiamento

Vigiö – Bonarda dei Produttori
Bonarda dell’Oltrepò Pavese
DOC

Vino rosso vivace. Solo acciaio.
Da consumarsi giovane.

Fioravanti
Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese
DOC

Vino rosso fermo. Acciaio-legno.
Invecchiamento: fino a 5 anni.

Perorossino
Oltrepò Pavese Rosso
DOC

Vino rosso fermo. Acciaio-legno.
Adatto all’invecchiamento.

Siliquastro
Sangue di Giuda
dell’Oltrepò Pavese DOC

Vino rosso dolce vivace.
Da consumarsi giovane.